𝟎𝟔. 𝐂𝐇𝐀𝐍𝐆𝐄𝐒

1.9K 70 2
                                    

Dopo la fine delle videolezioni mattutine, i ragazzi tornano in casetta, per poter prendere il materiale di cui avranno bisogno durante le prove in sala con i propri insegnanti.

Le loro intenzioni vengono però frenate dalla De Filippi, che si collega per comunicargli qualcosa di importante e li intima di prendere posto sulle gradinate.

«Che succede?» chiede quindi NDG, frastornato.

«Ho un filmato da mostrarvi.» afferma Maria, e sullo schermo della televisione viene mandato in onda lo spezzone di una registrazione che vede come protagonisti Liz e Samu, nel momento in cui combinano un disastro con l'acqua.

«Cosa avete da dire?» la conduttrice si rivolge ai diretti interessati, che si scambiano delle occhiate preoccupate.

«Ci dispiace.» il ballerino é il primo a rispondere. «Non volevamo, é successo e basta.»

«Però poi abbiamo rimediato, abbiamo messo tutto a posto.» prosegue la newyorkese. «So che abbiamo sbagliato ma, per favore Maria, fa in modo che i nostri compagni ne restino fuori. Loro non c'entrano nulla.»

«Okay...» sospira la De Filippi. «Entrambi dovete raggiungere lo studio, i vostri maestri vi attendono per parlarvi.»

La biondina strabuzza gli occhi, Samu sembra essersi allarmato. Poi tutti e due si alzano e lasciano la casetta.

«Scusa.» il giovane osserva Liz, mettendosi le mani in tasca. «Se non avessi-»

«Non importa.» l'altra lo interrompe, continuando a camminare. «Ormai il danno é stato fatto.»

Quando arrivano finalmente a destinazione, vedono subito Lorella ed Emanuel, appoggiati alla scrivania dove di solito siedono.

«Oh, eccovi.» commenta la Cuccarini, nel momento in cui i ragazzi fanno il loro ingresso.

«Volevate vederci?» domanda la newyorkese, con voce quasi tremante per via dell'agitazione.

«Sì.» risponde la sua insegnante. «Immagino che Maria vi abbia già parlato.» constata, e loro annuiscono. «Bene.» dice la donna, osservandoli con sguardo criptico. «Sapete che qui bisogna comportarsi in maniera consona e corretta, non é vero?»

«Sì, lo sappiamo.» Liz annuisce impercettibilmente. «Ci prenderemo le nostre responsabilità.»

«La verità é che la colpa é mia, ho cominciato io.» borbotta Samu, scostandosi il ciuffo dalla fronte. «Se dovete punire qualcuno, punite me.»

La biondina scuote il capo. «No, la colpa é anche mia. Anziché fermarti, ho continuato io.» confessa, voltandosi a guardarlo.

«Ragazzi,» li richiama Emanuel. «per questa volta non verranno presi provvedimenti,» continua, al che entrambi tirano un sospiro di sollievo. «ma ci auguriamo che abbiate imparato la lezione.»

I due annuiscono e si rilassano, poi salutano i maestri e si rimettono in cammino verso casa.

«Tutto é bene quel che finisce bene.» il ballerino respira a pieni polmoni l'aria fresca.

«Per fortuna... potevano espellerci!» esclama lei, dandogli un pugnetto sul braccio.

«Ma non é successo.» Samu le rivolge un sorrisetto.

«Già, per questa volta.» commenta Liz, abbassando lo sguardo.

«Ti prometto di non combinare più guai.» afferma l'altro, lasciandole una carezza sul capo.

«Speriamo.» sospira lei, mentre si apprestano a raggiungere nuovamente i loro compagni. Questi ultimi sono curiosi di sapere come sia andato il colloquio con Lorella ed Emanuel e, quando apprendono che nessun provvedimento é stato preso, sembrano rasserenarsi. Ormai sono tutti molto uniti, non potrebbero sopportare di perdere qualcuno del gruppo.

✔ | 𝐇𝐀𝐋𝐋 𝐎𝐅 𝐅𝐀𝐌𝐄 » Samuele SegretoDove le storie prendono vita. Scoprilo ora