➸𝑪apitolo trentotto

2K 112 17
                                    

Camille Leclerc

Alla fine quella ragazza si rivela essere Grace, la tennista con cui mio fratello dovrà collaborare. Non c'è nemmeno da dirlo che abbiamo subito stretto amicizia, legate sia dalla noia di alcuni momenti che dalla compatibilità dei nostri caratteri.

Per questo mi ritrovo ad accettare quando mi chiede di farle compagnia alla cena con mio fratello. Charles non è da meno e, quando siamo soli, ammette l'antipatia che prova nei confronti della ragazza.

Io non voglio dire nulla, ma all'inizio anche io e Lando stavamo a punzecchiarci sempre senza ammettere l'attrazione che l'uno provava per l'altra. Insomma loro sono la nostra versione più evoluta, poiché io e l'inglese ci abbiamo messo realmente poco a finire a letto per saziare la tensione sessuale tra di noi.

Un tubino bianco è ciò che decido di indossare, poiché da quando ho partorito il mio fisico è cambiato ai miei occhi facendomi anche sentire a disagio. Mi guardo allo specchio e penso se mai potrò tornare al fisico su cui ho lavorato per mesi.

Però tutti ciò passa in secondo piano se penso che in cambio il mondo mi ha donato il piccolo Hervè.

Arrivati al locale che sicuramente ha scelto Loris, l'addetto alle pubbliche relazioni di Charles, rimango sorpresa di trovare lì anche Lando.

Occhio per occhio, a quanto pare. All'inizio siamo davvero molto in imbarazzo, contando anche che la nostra ultima conversazione ha lasciato aperti molti argomenti.

Poi però Charles e Grace iniziano a battibeccare come bambini, facendo a gara su chi si insulta di più ed è lì che io che Lando iniziamo a parlare tra di noi.

"Secondo me in un mese finiscono a letto"

Mi confessa il ragazzo, mentre sorride nel vedere Grace farsi leggermente rossa in volta a causa della rabbia che il monegasco le provoca.

"Esagerato, due settimane"

"Noi ce ne abbiamo messe due e siamo più intelligenti di loro due"

Perché dovermi ricordare questo piccolo dettaglio? Ripensare anche per sbaglio alle sue mani sul mio corpo accende qualcosa in me.

"Io penso che Grace finisce prima a tirargli un pugno che a dargliela"

"Dicono tutte così, poi si fanno piegare a nova-"

Gli tappo la bocca ancor prima che termini la frase. So che il riferimento va sempre a me e lui, ma ora l'imbarazzo è fin troppo. Non capisco perché ricollegare tutto a noi se quando si è parlato di qualcosa di più serio meno di una settimana fa sei scappato come un bambino spaventato.

Quando terminiamo di cenare, l'unica cosa che voglio fare è andare a casa di mia madre a riprendermi mio figlio per godermi la sua presenza davanti a qualche film, ma qualcosa sembra andare storto.

"L'accompagno io Camille"

Lando che vuoi adesso? Perché non mi lasci tornare con Charles e Grace?

"Ma io con Charles non voglio andarci"

"Io non voglio andare con Lando, come la mettiamo?"

Ci siamo avvicinate l'una all'altra mentre i due andavano a recuperare le loro auto.

"Tu ci devi andare con Lando, dovete parlare"

"Scordatelo, non ho niente da dirgli"

"Guardami Cami. So che hai paura, ma sei la prima a dire che lui è degno di te e di Teddy B quindi vai e riprenditi il tuo uomo"

➸ Wildest Dreams || Lando NorrisDove le storie prendono vita. Scoprilo ora