08. Psicoanalisi

2.2K 74 1
                                    

Ginevra

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

Ginevra

Dopo la discussione con Sofia, sono corsa in sala a lavorare su una delle coreografia più complicate a livello emotivo da quando sono entrata qui. Non perché devo esprimere chissà quale emozione ma perché io sensuale non mi ci sento per niente. Femminile sì, sensuale no.

Quando esco dalla sala, mi fermo un attimo in sala relax per sciacquarmi la faccia e incontro Sofia, ovvero l'ultima persona con cui vorrei parlare adesso.

-"Oh, Ginny, scusa per prima. Ero nervosa." Mi ferma subito e io le sorrido.

-"Tranquilla." Le dico. "Vado un attimo in bagno." So di essere stata fredda, ma è qualche giorno che si sta comportando in maniera strana e quello che è successo prima è solo la conferma.

Quando ritorno in sala relax, trovo Kumo sulle gradinate con Simone.

"Avete parlato con Emanuel?" Domando ai due sistemandomi le maniche della felpa.

-"Si, lo dobbiamo fare." Mi risponde Simone.

Annuisco. "Torniamo in casetta insieme?"

-"Io ho lezione adesso, ci vediamo dopo in casetta." Dice Simo guardando l'orologio. "E se non mi sbrigo arrivo in ritardo."

-"Tu hai lezione?"

-"No, andiamo pure." Mi sorride e usciamo dagli studi, dirigendoci verso la casetta. "Grazie per prima, a proposito."

-"Ma di che, figurati. Era una brutta situazione e non avevi bisogno di sentirti dire quelle cose." Gli rispondo in fretta. "Anzi, mi dispiace che tu sia dovuto scappare per non trovarti in mezzo alla discussione."

-"Non eri tu la colpevole." Mi sorride e nel frattempo siamo arrivati in casetta dove ci disperdiamo.

" Mi sorride e nel frattempo siamo arrivati in casetta dove ci disperdiamo

Oops! Questa immagine non segue le nostre linee guida sui contenuti. Per continuare la pubblicazione, provare a rimuoverlo o caricare un altro.

-"Oggi faremo una verifica di classico." Dichiara la Maestra una golta entrata in studio. "Mettetevi gli indumenti adatti e portatemi i libretti."

Tra i miei compagni si elevano mormorii agitati. Come biasimarli, in fondo. La Celentano fa paura un po' a tutti.

Passo dopo passo|| Kumo Amici 23Dove le storie prendono vita. Scoprilo ora